PRESENTAZIONE DELLA COMPAGNIA

- Pupi italici. 

La storia della prima vera nascita d'Italia, raccontata attraverso la grande tradizione dei pupi. Una storia antica ma capace di parlare al cuore del presente, con tutta la forza, il pathos e al tempo stesso la leggerezza di un'opera teatrale.

Ad essere raccontata è la vicenda della Guerra Sociale avvenuta nel 91-88 a.C., scoppiata a causa dei diversi popoli Italici della penisola insorti contro i soci della repubblica Romana, ai quali rivendicavano la cittadinanza e il riconoscimento dei diritti fondamentali.

Gli Italici si organizzarono e allearono tra di loro dando per la prima volta vita ad una vera e propria nazione chiamandola Italia.

moneta della nazione Italia
moneta della nazione Italia




La guerra si concluse con la vittoria militare a favore dei Romani e politica a favore degli Italici, questa guerra ha portato la conseguenza della nascita dell'impero Romano.

 La storia viene adattata per il pubblico romanzandola con storie d'amore, tradimenti, eroi e di fantasia  non tralasciando personaggi e passaggi storici realmente accaduti.

L'opera ha il titolo "Dove nacque Italia " ed è divisa in 10 episodi.


pupo Italico
pupo Italico



-

LO SPETTACOLO

Tutta la vicenda è stata adattata teatralmente, con un processo creativo e di fantasia da cui nasce una drammaturgia inedita, in cui ci si è comunque attenuti con assoluta fedeltà nel riportare personaggi e passaggi storici realmente accaduti.
Teatro di figura, narrazione e musica si incontrano e danno per la prima volta vita ad uno spettacolo unico nel suo genere, in cui si racconta un tratto fondamentale, e spesso sconosciuto, della memoria storica collettiva.

L'OPERA DEI PUPI

L'Opera dei Pupi è un tipo di teatro delle marionette tipica della tradizione dell'italia meridionale sviluppata maggiormente in Sicilia. Sino agli anni '50 infatti l'Italia centro meridionale godeva di diversi teatri stabili dell'opera dei pupi.
L'opera dei pupi nella forma che conosciamo oggi, si sviluppò alla fine dal 1700, con i pupi in paggio (non armati) che rappresentavano alcuni racconti popolari ; di queste opere sono arrivate a noi soltanto le farse che ancora oggi vengono rappresentate. Con gli anni i pupi vengono armati con scudi e corazze rappresentando storie dell'epica cavalleresca, in particolare legate alla vicenda di Carlo Magno e dei paladini di Francia.

Girolamo Botta, fondatore della compagnia Pupi Italici, propone per la prima volta i pupi come interpreti di una nuova epica cavalleresca dell'appennino italiano, legata alle storie dei popoli italici e romani, ambientate ben oltre 2000 anni fa, per l'appunto nel tempo in cui nacque Italia.
Il lavoro del puparo e' molto complesso perchè cura lo spettacolo dando voce ai fantocci e costruisce le proprie strutture sceniche (fondali, scene, marionette, vestiti e armature). Nel 2008 l'UNESCO ha dichiarato il Teatro dell'Opera dei Pupi capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell'umanità .

SCENOGRAFIE

Nello spettacolo sono anche presenti vere e proprie opere di arte figurativa.
Il cartellone a quadri, classico ed essenziale appoggio scenografico del cuntastorie, insieme ai fondali dipinti che fanno da sfondo alle scene dei pupi, sono parte di una scenografia teatrale tradizionale, cosı̀ come gli stessi pupi, scolpiti, assemblati e lavorati a mano, sono frutto del lavoro artigianale e creativo di Girolamo Botta.

LA COMPAGNIA

La compagnia e' stata fondata da Girolamo Botta marionettista(puparo) e pittore nato a palermo nel 1985, da sempre appassionato d'arte, dopo il diploma all'istituto d'arte dà il via alla sua carriera artistica frequentando diversi laboratori e teatri di figura del famoso teatro dei pupi Siciliani della città natale, nel 2013 si trasferisce in Abruzzo nella città di Sulmona fondando la compagnia e la realizzazione dei Pupi Italici insieme ad Alessandra Guadagna.

OBIETTIVI
- Trasmettere la tradizione storica e culturale allo spettatore attraverso la figura, poichè il

teatro di figura aiuta piu' facilmente l'apprendimento degli argomenti storici e culturali.

- Riscoprire e fortificare il bagaglio culturale delle nostre tradizioni trasformandole in chiave contemporanea.

- Sensibilizzare le future generazioni a far conoscere le arti artigianali e il duro lavoro per realizzare un'opera.

- Abbattere il muro dell'indifferenza verso l'arte.
- Conoscere il territorio italiano dall'infinita storia che conserva, conoscendo le origini della

nazione.

Conoscere i popoli passati fà si che si possa vivere in un futuro positivo e rispettoso verso le persone, la cultura, la spiritualità e l'ambiente in cui si vive.

Girolamo Botta in opera
Girolamo Botta in opera



- Cos'è l'opera dei pupi.

L'Opera dei Pupi è un genere teatrale di marionette tipica della tradizione dell'italia meridionale e sviluppata maggiormente in Sicilia.

Tutelata dalla legge 77/2006 Mibact.

L'opera dei pupi nella forma che conosciamo oggi, si sviluppa alla fine del 1700, con i pupi in paggio (non armati) che rappresentano alcuni racconti popolari ; di queste opere sono arrivate a noi soltanto le farse che ancora oggi vengono rappresentate.

Con gli anni i pupi vengono armati con scudi e corazze rappresentando storie dellepica cavalleresca .

Il lavoro del puparo e' molto complesso perchè cura lo spettacolo dando voce ai fantocci e costruisce le proprie opere, i fondali, le scene, le marionette, i vestiti e le armature.

Nel 2008 l'UNESCO ha dichiarato il Teatro dell'Opera dei Pupi capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell'Umanità.

- Obiettivi

- Trasmettere la tradizione storica e culturale allo spettatore attraverso la figura, poichè il teatro di figura aiuta più facilmente l'apprendimento degli argomenti storici e culturali.

- Riscoprire e fortificare il bagaglio culturale delle nostre tradizioni trasformandole in chiave contemporanea.

- Sensibilizzare le future generazioni a far conoscere le arti artigianali e il duro lavoro per realizzare un'opera.

- Abbattere il muro dell'indifferenza verso l'arte.

- Conoscere il territorio italiano dall'infinita storia che conserva, conoscendo le origini della nazione.

Conoscere i popoli passati fa si che si possa vivere in un futuro positivo e rispettoso verso le persone, la cultura, la spiritualità e l'ambiente in cui si vive.